Miglior idropulitrice 2017

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

A cosa serve una idropulitrice?

Una idropulitrice professionale serve per lavare superfici di varia tipologia. Come ci suggerisce il nome stesso dell’apparecchio, questo sfrutta l’acqua ad alta pressione per rimuovere qualsiasi tipo di sporco da moltissime superfici, anche quelle più difficili da “trattare”. Sono numerose le situazioni in cui possiamo utilizzare una idropulitrice con successo e vanno dall’ambito tecnico a quello industriale, fino a quello domestico e hobbistico. Per prima cosa, una idropulitrice professionale è un attrezzo utile per pulire automobili, moto, tram, autobus, pullman e autotreni.

Questo però, si può usare anche per la pulizia di parti meccaniche, assicurandosi ovviamente, che il contatto di esse con l’acqua non ne pregiudichi il funzionamento. Una idropulitrice acqua calda, ad esempio, si può utilizzare sui pavimenti di industri e officine, sui piazzali massellati, cementati o asfaltati, oppure sulle parete esterni di una casa, per rimuovere muschi e muffe. Teoricamente, questo apparecchio si potrebbe utilizzare anche sulle pareti interne, tenendo presente però, che l’impiego di questo macchinario, prevede comunque la dispersione nell’ambiente di una grossa quantità di acqua (il che significa che un locale non adeguato per questo tipo di pulizia, si può allagare facilmente). Il forte getto di acqua di questo apparecchio, si può utilizzare ad esempio, anche per rimuovere grossi gruppi di insetti (come le formiche), oppure per ravvivare del vecchio legno, eliminando la vernice scolorita.

Utilizzando degli ugelli appositi, si può utilizzare anche per sturare le fognature. Con una idropulitrice acqua calda, ad esempio, d’inverno si possono sturare i tubi dell’acqua congelati dalle basse temperature. Con le lance sabbianti, invece, si possono pulire superfici che non è possibile trattare solo con la pressione dell’acqua. Infine, mediante l’utilizzo di ugelli rotanti, si possono pulire alcune tipologie di barili, che si utilizzano per stagionare il vino. La idropulitrice, può essere utile anche per tagliare i materiali, tra cui uno dei più duri al mondo (ovviamente, parliamo di macchine incredibilmente potenti).

Come funziona

IdropulitriceL’idropulitrice è un apparecchio tanto utile quanto semplice da utilizzare. Nella pulizia e l’igienizzazione può risultare uno strumento davvero essenziale. Questo attrezzo non fa altro che “sparare” l’acqua verso l’esterno ad una pressione elevata. In genere, l’acqua che esce dalle fontane di casa nostra, fuoriesce ad una pressione piuttosto bassa, (circa 2 bar), mentre in una idropulitrice professionale, l’acqua può uscire ad una pressione di 20 bar (minimo), ad oltre 200 bar (massimo). Tanto basta per poter pulire efficacemente qualsiasi vialetto di casa o la propria automobile.

Questo apparecchio, utilizza l’acqua contenuta all’interno del proprio serbatoio (se previsto), oppure direttamente quella che fuoriesce da un rubinetto, a cui viene connessa tramite un apposito tubo. Nel caso in cui si opta per una idropulitrice con serbatoio, è necessario considerare la sua portata prima dell’acquisto. Questa deve soddisfare le tue esigenze, in base all’utilizzo che ne intendi fare. Inoltre, dovrai scegliere se acquistare un modello standard e più economico, oppure una idropulitrice acqua calda, più professionale, potente e costosa.

Va detto comunque, che una normale idropulitrice a freddo, è più che sufficiente per le pulizie domestiche. Per sfruttare la forza dell’acqua calda però, potrebbe essere utile acquistare un apparecchio da collegare direttamente al rubinetto dell’acqua calda, uno stratagemma che fa risparmiare un po’ di soldi al momento dell’acquisto. Per far funzionare quest’ultima tipologia di attrezzo però, non basta collegarlo solo al rubinetto dell’acqua calda, ma anche alla presa della corrente, che quindi dovrà sempre trovarsi nei paraggi dell’acqua.

L’importanza della pressione

La pressione è probabilmente il fattore più importante da valutare prima di acquistare una idropulitrice, perché ne determina la forza con la quale essa eroga l’acqua all’esterno tramite la lancia. Ovviamente, maggiore è la pressione e più forte sarà il getto di acqua. Questo consente di ampliare le possibilità di utilizzo dell’apparecchio, purché disponga della possibilità di regolare la pressione manualmente. Questo attrezzo, è stato progettato principalmente per la pulizia in esterno, come pavimentazioni, terrazzi, accessori e mobili da giardino o verande, tuttavia, lo si può utilizzare anche per pulire le barche, la bici, la moto o l’automobile in garage.

idropulitrice acqua caldaLa pressione di una idropulitrice acqua calda, così come quelle ad acqua fredda, viene espressa in “bar”. L’indicazione generale, come ormai avrete ampiamente capito, è che maggiore è la pressione e migliori saranno le prestazioni dell’apparecchio. Per capirci meglio, più veloce viene spinta l’acqua verso l’esterno e più efficace risulterà il lavaggio di una determinata superficie.

Per un utilizzo domestico di questo attrezzo, la pressione può variare da un minimo di 20 bar, fino ad un massimo variabile compreso tra 100 e 150 bar. I modelli più prestanti, detti anche “idropulitrice professionale“, superano i 160 bar e quelli in grado anche di “tagliare” alcuni materiali, superano abbondantemente i 500 bar!

La portata

Come detto in precedenza, una idropulitrice può essere connessa direttamente al tubo dell’acqua, oppure disporre di un proprio contenitore dell’acqua. Nel caso in cui ci si affidi a quest’ultima, è importante scegliere una portata adeguata alle nostre esigenze. Vediamo quindi, a seconda della portata disponibile in commercio, per quale tipo di applicazione si adatta l’attrezzo.

  • 300/360 litri all’ora: queste idropulitrici hanno prestazioni ridotte, ma discrete. Sono ideali per la pulizia di mobili da esterno, bici, attrezzi da lavoro e da giardino, ma non sono adatte per i “lavori pesanti”;
  • 370/500 litri all’ora: queste idropulitrici rientrano in una categoria di prodotti dalle prestazioni medio-alte. Grazie ad esse è possibile pulire efficacemente attrezzi e mobili da giardino, ma anche moto, auto, vialetti, recinzioni e muri esterni delle abitazioni (la nostra scelta consigliata);
  • Oltre i 500 litri all’ora: qui si entra nell’ambito del professionale. Si tratta di apparecchi dalle prestazioni molto elevate, che sono in grado di pulire qualsiasi tipo di ambiente, anche industriale e con qualsiasi tipologia di “asfalto”. Sono l’ideale per chi possiede 4×4, camper, piscine da esterno, roulotte e facciate della casa.

Per concludere questo discorso, voglio sottolineare come alcune case produttrici, indicano come portata della propria idropulitrice, i metri quadri che essa è in grado di pulire. Da questo punto di vista, un prodotto “scarso” indica una portata di 20 metri quadri, mentre un buon prodotto, arriva almeno al doppio.

Gli accessori

Tutti gli accessori che vengono forniti al momento dell’acquisto di questo macchinario, possono ampliare i campi di utilizzo dello stesso ed offrire un prodotto dalle prestazioni migliori. Gli accessori che è possibile abbinare a questo attrezzo sono vari e diversificati, tra i quali meritano un poso d’onore le numerose lance. Una delle più utili, risulta essere quella di tipo angolare, che consente di arrivare anche nei punti più difficili, oppure quella telescopica, per raggiungere posti alti, senza l’ausilio di scale pericolose e pericolanti.
Altri accessori interessanti sono i tubi e i set per pulire le grondaie, i detergenti, quelli per la pulizia del patio, spazzoloni e lavasuperfici, oltre a quelli più funzionali come i filtri, i tubi di ricambio e gli adattatori.

Di norma, non esiste una regola precisa sulla dotazione di accessori di una idropulitrice. Ogni produttore decide autonomamente e senza vincoli, quali includere nella confezione e quali vendere separatamente. Alcune idropulitrici, inoltre, sono presenti sul mercato sia in forma “base”, che sotto forma di “kit avanzato”, che contiene numerosi accessori. Prima dell’acquisto dunque, è necessario verificare la presenza di questi ultimi, la loro utilità a seconda delle tue esigenze e la possibilità di poterli acquistare separatamente in un secondo momento.

Facilità di utilizzo

Sono diverse le caratteristiche strutturali che fanno di una idropulitrice una macchina facile da utilizzare. Vediamo insieme quali sono:

  • Ingombro e peso. La stazza di questo macchinario può variare anche di molto tra modello e modello. Quelle più piccole e meno ingombranti, possono arrivare ad un peso massimo di 4kg, ma quelle più grandi e professionali, possono raggiungere anche i 25 kg!
  • Facilità di trasporto. Più è pesante il macchinario e più importanza assume la facilità di trasporto. Una buon attrezzo deve essere dotato di ruote grandi e che fanno pressa sulla maggior parte delle superfici. Inoltre, devono possedere maniglie comode per il traino. Da segnalare, che i modelli più piccoli e leggeri, sono anche più facili da trasportare, perché provvisti di spallacci, per indossare l’attrezzo a mo’ di zaino.
  • Facilità di utilizzo. Questo fattore non si riferisce solo al fatto che il macchinario deve essere semplice da azionare, ma anche facile da collegare ad una eventuale “sorgente d’acqua”. La presenza di un avvolgi-tubo integrato, infine, può essere un extra molto utile spesso e volentieri.

Idropulitrice prezzi

idropulitrice professionaleSe il tuo budget è limitato, dovrai comunque fare sempre attenzione ad acquistare un prodotto che possegga le caratteristiche minime per poterlo utilizzare al meglio. Per acquistare un apparecchio dalla qualità “accettabile”, non si possono spendere meno di 50/60 euro. Questi modelli, dispongono di una portata ridotto e zero accessori, per cui il loro utilizzo è piuttosto limitato. Superando i 100 euro, invece, ci si porta a casa un attrezzo molto più potente, con una pressione di circa 100 bar, con il quale, anche grazie agli accessori inclusi nella confezione, si possono lavare moltissime tipologie di superfici, mobili da giardino, bici, moto, auto e chi più ne ha più ne metta!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.